cavadduzzu e l'omu sabbaggiu

U cavadduzzu e l’omu sabbaggiu

U cavadduzzu e l’omu sabbaggiu – Festa SS. Cosimo e Damiano – Castanea delle Furie Messina
Documentario di Santino Raineri sulla folkloristica manifestazione tipica del nostro paese, Castanea delle Furie (Messina).
Nel vidoe è possibile vedere i dettagli dell’allestimento, la vestizione dei danzatori e la pantomima che viene inscenata.
La manifestazione viene curata ogni anno dalla ditta di fuochi d’artificio “Ficarra” con l’accompagnamento della banda musicale “Pietro Mascagni”, entrambi di Castanea.



Dal canale Youtube di Santi Raineri
www.youtube.com/channel/UCh5I_vL-A8DfQIE2NI4sXQg
U Cavadduzzu (camiddu) e l’Omu Sabbaggiu (il saraceno infedele) (costruzione e allestimento Ficarra Gaetano)

Il Museo etno-antropologico “I Ferri du misteri” di Castanea delle Furie (ME) proprio per il suo ambito di interesse antropologico vuole custodire queste tradizioni.

 

La pantomima “u cavadduzzu e l’omu sabbaggiu” si svolge
a Castanea delle Furie – Messina, in occasione
dei festeggiamenti in onore dei Santi Cosma e Damiano.

La rappresentazione rievoca lo scontro avvenuto nel 1060
tra il conte Ruggiero d’Altavilla e i Saraceni,
fino ad allora dominatori della città di Messina.

Lo spettacolo pirotecnico viene rappresentato sul sagrato
prospicente l’omonima chiesa, sita all’inizio del paese,
durante il quale si affrontano :
– “u cavadduzzu” (il cammello, condotto dal conte Ruggero), costruito mediante listelli di canna e
– “l’omu sabbaggiu” (il saraceno infedele), che indossa una finta armatura e delle finte armi (scudo e lancia).

Il combattimento (balletto) si svolge a ritmo di musica,
suonata dal locale corpo musicale Pietro Mascagni,
e si concretizza con l’esplosione di petardi, mortaretti e fiaccole,
che rendono più suggestiva l’atmosfera.

Alla fine è il “cavadduzzu” a prevalere su “l’omu sabbaggiu”,
così come il conte Ruggiero prevalse sul saraceno.
11/11/2014 Santi Raineri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *