Memorabile celebrazione a Castanea in ricordo dei caduti della prima guerra mondiale

Si è tenuta stamani, 24 Maggio 2016, presso la chiesa del SS. Rosario di Castanea e l’antistante piazza omonima, la celebrazione in onore dei caduti della prima guerra mondiale. La cerimonia, patrocinata dalla sezione provinciale dell’Associazione Nazionale del Fante ed importante non solo a livello cittadino ma provinciale, è iniziata con la messa officiata dal Mons. Antonino Isaja, ed è proseguita poi all’esterno nella piazza principale del paese.

La cerimonia eucaristica si è arricchita di prestigiosi interventi: la dott.ssa Anna Maria Celi, nipote dell’attore Adolfo Celi, membro del comitato Patronesse dell’ANF, ha letto “La Preghiera del Fante”. Subito dopo si sono svolti gli interventi del membro del comitato direttivo dell’ANF Pippo Castorina, di Pippo Ferraù, fratello del grande poeta Nino Ferraù, il quale ha letto una cartolina giunta dal fronte di guerra, e della Vice preside dell’I.C. Villa Lina – Ritiro, la quale ha portato i saluti della preside dell’istituto. Sono intervenuti inoltre il Ten. Nicolò Mancuso, meglio conosciuto come Nico Zancle, regista famoso, e della Sig.ra Rosita Rifici Rabe, anch’essa leggendo una poesia. Presenti in gran numero i bambini e le maestre delle classi delle scuole elementare e materna di Castanea, i quali hanno animato la Santa Messa leggendo le preghiere dei fedeli. Le prime file erano invece occupate da rappresentanti delle autorità civili della VI Circoscrizione e delle forze armate di Carabinieri, Guardia Forestale, Polizia Municipale e Provinciale. Al termine della celebrazione eucaristica la cerimonia si è spostata presso la piazza antistante la chiesa, dove la lapide commemorativa dei caduti nella Grande Guerra è stata impreziosita da diversi e pregiatissimi reperti storici risalenti proprio a quegli anni, beni offerti dal Museo Etnoantropologico di Castanea “I ferri du misteri” del Cav. O.M.R.I. geometra Domenico Gerbasi, vicepresidente della sezione provinciale dell’ANF.  Qui è stato reso onore ai valorosi caduti intonando l’Inno di Mameli e con diversi interventi: le parole vibranti e ispiranti del Commendatore O.M.R.I. prof. Domenico Venuti, presidente provinciale dell’A.N.F., di Pippo Ferraù, che ha letto la poesia scritta da un prigioniero di guerra alla propria madre, e nuovamente del prof. Venuti, che ha ribadito l’onorabilità non solo dei caduti ma dell’intera popolazione di Castanea e ne ha sottolineato la ricchezza culturale e sociale. Presente alla cerimonia anche l’illustre prof. Giuseppe Ragno. Al termine della cerimonia è stata conferita al Cav. Gerbasi il praemium honoris causa del Centro Europeo di Studi Universitari come riconoscimento per avere realizzato il Museo “i ferri du misteri” ed aver presenziato alla giornata europea dei diritti umani “Gullielmi Shakespeare”. Una foto di gruppo deii partecipanti, bambini, autorità e soci ANF, e la visita al Museo “I ferri du misteri” hanno concluso una mattinata memorabile e ricca di spunti che ha reso certamente degna memoria ai nostri caduti in guerra.

 

Massimiliano Milazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *